Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Kayak e canoa

(53 Articoli)

  Marchio

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Colori

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Prezzo (€)

  • -
    Accetta

  Recensioni clienti

Selezionato:
CLASSIFICARE
Pagina 1di
1
 
CLASSIFICARE
Pagina 1di
1

La canoa e il kayak

Bicicletta Cube

Per chi non è un esperto del settore molto spesso risulta difficile capire qual è la differenza tra canoa e kayak e riconoscere le varie discipline sportive svolte in acqua con questo tipo di imbarcazioni. Con la parola canoa si è soliti indicare qualsiasi tipo di piccola imbarcazione che viene spinta sull’acqua attraverso la forza esercitata da una pagaia, ovvero un bastone con uno o due pale, non collegata al natante come nel caso dei remi. Nel mondo sportivo il termine canoa viene usato per riferirsi alla canoa canadese che si pratica in ginocchio e con una pagaia a pala singola. La parola kayak viene dalla lingua Inuit e indicava uno speciale tipo di canoa inventata da questa popolazione artica e usata per spostarsi sull’acqua e cacciare. Oggi, il termine indica la disciplina sportiva che prevede l’uso di una canoa con pagaia a doppia pala e la posizione seduta di chi la controlla. Quindi la principale differenza tra canoa e kayak sta nella posizione di chi la conduce, nel tipo di pagaia e anche nello stile di propulsione. Nella canoa si può usare la pagaia a pala singola e remare solo da un lato mentre nel kayak la pagaia è doppia e si può remare su entrambi i lati.

Naturalmente chi pratica questo sport a livello amatoriale o professionistico saprà bene quale modello di canoa o kayak selezionare, mentre per chi si avvicina a questo affascinante mondo la scelta potrebbe essere più difficile. Per cominciare a orientarsi nel mondo del canoismo è bene conoscere i vari tipi di canoa o kayak.

I vari tipi di canoa e kayak

Sul mercato sono presenti molti modelli di canoa e kayak, diversificati a seconda della forma, della grandezza, della destinazione d’uso e del tipo di ambiente acquatico per cui si usano. Tra le varie tipologie di canoe più diffuse troviamo:

  • canoa canadese: come già accennato, questo è il modello più classico che si guida stando in ginocchio e con pagaia a pala singola. I modelli vengono indicati dalla lettera C seguita da un numero che indica i posti dell’imbarcazione. Una canoa C1, per esempio, sarà monoposto e potrà essere usata su vari tipi di percorsi acquatici. Per alcune discipline esistono canoe specifiche, con materiali più resistenti agli urti. Nello slalom individuale si usa la canoa C1 slalom, a cui viene aggiunto l’espanso, uno speciale materiale che garantisce una migliore aderenza al canoista dentro l’imbarcazione.
  • kayak: manovrato da seduti e con una pagaia doppia. Questo tipo di imbarcazioni tendono ad essere più lunghe delle canoe perché devono accomodare anche le gambe e possono essere monoposto, biposto, o quadriposto. Anche in questo caso la disciplina si indica con una lettera, la K, seguita dal numero dei canoisti. Esiste anche uno speciale tipo di kayak corto, usato per le gare in acque schiumose, ovvero con rapide e cascate.

Dopo aver analizzato i due principali tipi di imbarcazione del canoismo è necessario fare una distinzione anche tra i materiali di costruzione dei vari natanti:

  • canoa o kayak rigido: vengono usati nelle discipline ufficiali perché sfrecciano sull’acqua più velocemente e sopportano meglio agli urti. Gli sportivi professionali usano canoe rigide regolamentate in materiali di alta qualità come il kevlar o la fibra di carbonio mentre per gli appassionati esistono modelli più economici in vetroresina. Le canoe o i kayak in legno, pur mantenendo un certo fascino retrò, sono oggi più difficili da trovare e comunque sono molto più pesanti rispetto agli altri materiali.
  • canoa o kayak gonfiabile: una canoa gonfiabile, al contrario di quanto si possa immaginare, è molto resistente perché la morbidezza dei materiali di costruzione permette di assorbire gli urti e di non danneggiarsi. Lo stesso discorso vale per il kayak gonfiabile, che anche se più lungo, riesce e insinuarsi alla perfezione tra i vari meandri delle rocce acquatiche. Una canoa gonfiabile è realizzata in PVC o nylon e ha uno speciale sistema di galleggiamento di sicurezza che permette al mezzo di rimanere a galla anche in caso di foratura. Un altro vantaggio della canoa o kayak gonfiabile è la praticità di trasporto e la leggerezza: per un modello rigido sarà obbligatorio usare un portapacchi da installare sul tetto dell’auto mentre una canoa gonfiabile potrà essere comodamente ripiegata e posizionate nel portabagagli. Questo modello è quindi adatto per chi vuole dedicarsi al canoismo nel tempo libero, non vuole spendere troppo e vuole avere la libertà di usare la canoa gonfiabile in vari tipi di fiumi, laghi e persino in mare aperto.

Dopo avere valutato che modello e che materiale di costruzione scegliere per la propria canoa o kayak è importante affidarsi a case produttrici di qualità e sicure come la Gumotex o la Nortik, che offrono imbarcazioni di varie misure e colori. 



Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?
Scrivi recensione