Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.

Saldi Invernali - Quest'anno il freddo porta una ventata di sconti!

Abbigliamento yoga

244 Articoli
Sesso
  • 204
  • 40
Marchio
  • 12
  • 3
  • 4
  • 3
  • 7
  • 1
  • 1
  • 4
  • 8
  • 4
  • 16
  • 8
  • 7
  • 4
  • 6
  • 8
  • 2
  • 2
  • 1
  • 4
  • 1
  • 4
  • 11
  • 7
  • 52
  • 4
  • 3
  • 2
  • 2
  • 2
  • 1
  • 44
  • 2
  • 4
Serie
  • 12
  • 3
  • 2
  • 2
  • 4
  • 2
  • 2
  • 12
  • 23
Taglia
  • 1
  • 134
  • 167
  • 165
  • 184
  • 125
  • 18
  • 1
Colori
  • 42
  • 5
  • 1
  • 57
  • 11
  • 43
  • 9
  • 7
  • 13
  • 6
  • 12
  • 12
  • 16
  • 14
  • 5
  • 0
  • 0
  • 5
  • 0
Prezzo in €
Recensioni clienti
Classificare
 
Pagina 1 di
5

Come scegliere l'abbigliamento per lo yoga

Abbigliamento yoga

Lo yoga è un’attività sportiva che negli ultimi anni sta conquistando sempre più persone grazie alla possibilità di essere praticato anche se non si ha un livello di forma molto alto e soprattutto per tutti i benefici che regala a livello fisico, con miglioramento della postura, tonificazione dei muscoli del corpo e maggiore elasticità, ma anche a livello mentale, con tecniche di meditazione, rilassamento e respirazione.

Il termine originario yoga in lingua sanscrita indicava varie tipologie di meditazione che venivano impiegate per arrivare alla salvezza spirituale nella religione induista e buddista. Negli anni Ottanta queste pratiche iniziarono a diffondersi anche al di fuori dell’India e con il passare del tempo si iniziò a usare la parola yoga per definire una serie di attività fisiche e di tecniche che, insieme alla respirazione, vengono consigliate per meditare o per rilassarsi. Al giorno d’oggi nelle palestre si possono trovare moltissimi corsi di yoga, partendo dalle discipline più classiche fino ad arrivare a tipologie di yoga più specifiche come il bikram yoga, da eseguire in stanze con temperature molto alte, tra i 35° e i 42°C, lo yoga posturale o anche lo yoga per neomamme insieme ai neonati.

Poiché una delle principali missioni della disciplina è quella di rilassare il corpo e di conseguenza anche la mente la scelta della tipologia di abbigliamento per lo yoga non deve mai passare in secondo piano: indumenti troppo aderenti o troppo larghi, oltre a ridurre o intralciare i movimenti, potrebbero infatti essere motivo di stress e non permettere un completo rilassamento durante l’attività. Inoltre è necessario prestare attenzione ai materiali di costruzione dell’abbigliamento per yoga, preferendo tessuti elastici e traspiranti.

Per scegliere al meglio i capi da abbigliamento da yoga è consigliabile pensare alle seguenti caratteristiche:

  • comodità: per stare comodi e realizzare al meglio i vari movimenti e posizioni dello yoga è consigliabile scegliere magliette e pantaloni non troppo aderenti ma neanche troppo larghi, per evitare di inciampare. Per il massimo del comfort è opportuno rimuovere anche tutti gli accessori non indispensabili prima dell’inizio della lezione, come orologi, collane e bracciali, che oltre a essere una fonte di distrazione potrebbero tintinnare o emettere rumori fastidiosi per i compagni di lezione. Oltre alla comodità dei vestiti è importante pensare a cosa ci fa a sentire a nostro agio ed evitare magliette o pantaloni che ci possano far sentire in imbarazzo durante i movimenti, vuoi perché troppo aderenti o perché possono spostarsi durante le posizioni più impegnative. Naturalmente se si pratica il bikram yoga o hot yoga i capi di abbigliamento dovranno essere pensati per eseguire attività al caldo, quindi magliette a maniche corte o canottiere e materiali leggeri.
  • tessuti: normalmente nelle lezioni classiche di yoga non si suda tanto quanto durante l’attività aerobica ma è comunque importante scegliere dei capi che siano in grado di proteggerci e di assorbire il sudore. I materiali più consigliati dai vari esperti di yoga sono quelli di origine naturale, come il cotone, il lino o la canapa, perché sono morbidi sulla pelle, non causano irritazioni e hanno una buona capacità di assorbimento del sudore. Per chi suda molto e potrebbe macchiare facilmente il cotone è possibile optare anche per fibre sintetiche tecniche pensate per lo sport. Questi tipi di indumenti garantiscono la giusta traspirazione e sono molto resistenti agli urti o ai graffi, qualità che potrebbe essere molto utile per chi pratica lo yoga a terra. Tra i tessuti sintetici più usati ci sono il poliestere, l’elastane e la viscosa.
  • colore: rispetto agli altri tipi di esercizi, lo yoga pone una maggiore enfasi nel riuscire a trovare un equilibrio tra corpo e mente. I molti credono che i colori possano influenzare lo stato d’animo di una persona e per questo quando si vuole arrivare al rilassamento è meglio evitare colori o stampe troppo accese e squillanti. Per questo motivo i capi di abbigliamento pensati per lo yoga sono spesso realizzati in colori neutri e senza particolari motivi. Tra i colori che secondo i maestri di yoga aiutano nella meditazione ci sono il nero, il bianco, il grigio o il beige.

Tra le marche che propongono abbigliamento per yoga online possiamo trovare la Icebreaker, la Prana e la Smartwool.

L’abbigliamento yoga per donna

Uno degli indumenti più famosi dell’abbigliamento da yoga per donna sono sicuramente i leggings, che spesso vengono chiamati anche yoga pants. Essi sono la scelta ideale per le donne perché garantiscono la massima libertà di movimento e sono realizzati in materiali sottili che non stringono. Chi non ama capi troppo fascianti può optare per pantaloni sportivi non troppo larghi sul fondo.

Per quanto riguarda la parte superiore è consigliabile scegliere magliette o canotte non troppo strette e con scollature non troppo pronunciate perché durante lo yoga non è raro ritrovarsi a testa in giù o a compiere movimenti che potrebbe lasciare scoperto il corpo.

L’abbigliamento yoga per uomo

Per quanto riguarda l’abbigliamento da yoga per uomo, valgono le stesse regole dettagliate nella sezione precedente: prediligere la comodità e optare per capi che garantiscano una buona mobilità. In particolare, i pantaloni da uomo dovrebbero essere abbastanza larghi e non scivolare troppo quando si alzano le gambe: i classici pantaloni della tuta con elastico alle caviglie o degli shorts non aderenti sono perfetti per questa disciplina. Al contrario sono da evitare pantaloni e pantaloncini stile ciclista perché troppo aderenti e scomodi.



Hai bisogno di aiuto?