Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.

Marchio
  • 4
  • 8
  • 3
  • 2
  • 4
  • 1
  • 2
  • 1
  • 3
  • 3
  • 1
Prezzo
Classificare
 
Pagina 1 di
1

I rinvii per arrampicata

Rinvio per arrampicata

I rinvii per arrampicata sono degli strumenti di sicurezza da usare durante la progressione in parete, in modo da affrontare l’operazione in maniera più sicura e controllata.

Essi sono formati da due moschettoni in metallo uniti tra loro con una fettuccia realizzata in materiale sintetico resistente, come ad esempio il nylon. Un rinvio serve per inserire la corda su un ancoraggio riducendo l’attrito e le vibrazioni e quindi rendendo la salita più fluida e sicura.

Per la massima sicurezza del climber è necessario scegliere set di rinvii con certificazione europea CE e che abbiano superato i test di stress previsti dalle normative EN.

Le marche che hanno in catalogo vari tipi di rinvii per arrampicata o set di rinvii di ottima fattura e qualità sono la Black Diamond, la Edelrid, la Camp e la AustriAlpin.

Perché usare i rinvii per arrampicata

L’uso dei rinvii per arrampicata ha numerosi vantaggi e per questo è sempre consigliato in caso di progressione in parete. Tra i motivi più importanti per cui impiegare un rinvio ci sono:

  • evitare spostamenti della corda: se la corda si sposta troppo dalla linea di salita stabilita o se ha un andamento irregolare a zig zag, questa potrebbe subire una forza di attrito eccessiva nei vari punti di fissaggio e quindi potrebbe danneggiarsi. Con l’uso di rinvii per arrampicata la corda rimane in posizione e non si sposta troppo dal luogo desiderato.
  • ridurre le vibrazioni: le vibrazioni causate dai movimenti della corda potrebbero far spostare o addirittura far fuoriuscire gli attrezzi da ancoraggio sulla parete, come i nut, i friend o i chiodi. I rinvii riducono le vibrazioni e scongiurano la deviazione delle attrezzature, soprattutto in caso di pareti con roccia meno dura o friabile.
  • migliorare lo scorrimento della corda: se si scivola e si cade è necessario che la corda scorra in maniera fluida e senza troppi attriti o sbalzi tra i vari punti di caduta. I rinvii migliorano lo scorrimento ed evitano problemi, specialmente se si usano corde dinamiche, ovvero con un buon grado di elasticità necessario per assorbire gli urti.
  • dilatare la distanza tra parete e corda: una corda troppo vicina alla roccia potrebbe impigliarsi nei punti sporgenti oppure lesionarsi a causa dell’attrito. Un’altra eventualità molto infausta sarebbe la rottura della corda per abrasione. Per evitare ciò, è importante mantenere sempre una buona distanza di sicurezza tra corda e superficie di scalata.
  • usare tutta la lunghezza della corda: come già accennato, se non si usano i rinvii per arrampicata, la corda potrebbe assumere un andamento a zigzag e quindi risulterebbe impossibile sfruttare tutta la lunghezza dell’attrezzo.

Come posizionare i rinvii per arrampicata

Per progredire in maniera sicura e veloce è necessario sapere bene come posizionare un rinvio e come moschettonare la corda. Anche se si tratta di un’operazione piuttosto semplice è utile seguire alcuni consigli:

  • posizionare il rinvio: per la massima sicurezza è fondamentale usare un rinvio con protezione fettuccia STRING per il lato della corda mentre per il moschettone del lato di ancoraggio è consigliabile optare per uno senza fettuccia STRING. È altrettanto importante controllare di non usare mai due moschettoni STRING sullo stesso rinvio, in caso contrario la struttura diventerebbe troppo rigida e potrebbe dare problemi in caso di sbalzi improvvisi.
  • moschettonare la corda: il movimento di moschettonaggio della corda deve variare in base alla grandezza del moschettone stesso. Per i modelli di piccole dimensioni, ovvero con angolo S, le dita vanno mantenute all’esterno per far entrare la corda nel moschettone, sempre dopo averlo stabilizzato. Per le tipologie con moschettoni più grandi, ovvero con angolo L, è possibile mettere un dito dentro il moschettone per compiere le operazioni di stabilizzazione e in seguito inserire la corda.
  • far scorrere la corda: se il rinvio viene posizionato in maniera errata questo si potrebbe sganciare a causa del movimento della corda o a causa di una torsione del moschettone al momento di una caduta. La posizione corretta è quella con leva del moschettone al contrario rispetto al senso di progressione dell’arrampicata e con corda posta dalla parete verso l’esterno.

Come effettuare la manutenzione dei rinvii per arrampicata

Per garantire la massima sicurezza è necessario prendersi cura in maniera adeguata del proprio set di rinvii. In primo luogo è importante controllare periodicamente che i moschettoni siano in buono stato, ovvero senza danni visibili, segni di graffi importanti o parti arrugginite. Oltre a un controllo visivo è consigliabile effettuare una prova manuale per verificare il funzionamento delle ghiere e di tutte le leve di chiusura. Per quanto riguarda la parte in fettuccia, assicurarsi che non sia usurata o sfilacciata e se si è bagnata durante l’uso, rimuovere l’acqua in eccesso con un panno.

Per evitare problemi, i rinvii andrebbero conservati in un luogo asciutto, lontano da fonti di calore e dalla luce diretta del sole.



Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?