Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.

Fornelli da campeggio 201 Articoli

Marchio
  • 7
  • 2
  • 1
  • 9
  • 1
  • 9
  • 2
  • 1
  • 3
  • 29
  • 16
  • 5
  • 7
  • 47
  • 4
  • 7
  • 3
  • 6
  • 33
  • 5
  • 4
Prezzo
Recensioni clienti
Classificare
 
Pagina 1 di
4

Fornello da campeggio

Fornello da campeggio

Tra i vari accessori che rendono l’esperienza del campeggio più piacevole e comoda ci sono sicuramente i fornelli da campeggio, che possono essere usati per scaldare piatti già pronti, far bollire l’acqua o il latte per una bevanda calda e anche per cucinare pietanze più sostanziose. Dopo aver passato la giornata all’aria aperta o dopo aver fatto una lunga escursione non c’è niente di meglio che tornare in tenda e avere la possibilità di prepararsi un piatto buono e non dover essere costretti a mangiare solo panini. Tra le cose più semplici da cucinare con un fornello portatile troviamo i piatti pronti del supermercato come le zuppe in busta e la carne precotta, ma nulla ci vieta di optare per piatti più elaborati. Naturalmente la potenza e l’autonomia dei fornelli da campeggio è minore rispetto a quella dei modelli casalinghi, quindi è preferibile scegliere cibi dalla cottura non troppo lunga, che possano entrare in una pentola di medie dimensioni e che siano pratici da trasportare.

Per chi è adatto un fornello da campeggio

La comodità di avere un pasto caldo ha però alcuni svantaggi: i fornelli da campeggio hanno un peso contenuto, a partire da circa un paio di kg per i modelli basici, ma per usarli sarà necessario dotarsi anche di altri accessori come il combustibile, le pentole, il cibo stesso, le posate e l’acqua per cucinare e per pulire. Tutti questi oggetti andranno ad aumentare il peso e l’ingombro dei bagagli e per questo l’uso dei fornelletti è privilegiato da chi si reca al luogo di campeggio in macchina e ha la possibilità di portare facilmente con sé molti accessori.

Se la durata del viaggio è di pochi giorni si potrebbe anche pensare di riuscire a resistere mangiando solo panini, per evitare di portarsi dietro troppi oggetti. Se però la vacanza è durante la stagione fresca o in luoghi in cui di notte la temperatura scende di molti gradi, il fornello potrebbe essere utile anche per riscaldarsi e creare un’atmosfera più piacevole.

In sintesi, la scelta di avere o meno un fornello è una questione di priorità: chi vuole fare una vacanza leggera e minimalista può anche sopravvivere senza mentre chi non vuole rinunciare al piacere di un pasto caldo farà bene a includerlo nei bagagli da campeggio.

I modelli di fornelli da campeggio

I vari modelli di fornelli da campeggio variano principalmente in base al combustibile usato:

  • fornelli ad alcool: sono diffusi perché sono molto semplici da montare e da usare e non necessitano di particolari operazioni di manutenzione. Sono alimentati dal comune alcool rosa che viene usato anche per disinfettare e fare le pulizie. Gli unici svantaggi sono la potenza non troppo alta, che potrebbe essere un problema se vengono usati quando fa molto freddo, e il sistema di regolazione un po’ impreciso. L’alcool è molto facile da trovare ma bisogna fare attenzione se si viaggia all’estero perché in alcuni Paesi, come per esempio quelli del Nord Europa, non viene venduto nei normali negozi. Una delle marche che offre questi tipi di fornelli è la Trangia.
  • fornelli a gas: sono tra i modelli usati perché sono abbastanza potenti anche se di dimensioni ridotte e sono molto facili da regolare. Il tipo di combustibile è un gas contenuto in una bomboletta da agganciare al fornello e garantisce una buona potenza e rapidità di cottura anche quando fa freddo. L’unico inconveniente è rappresentato dalla difficile reperibilità delle bombolette che vengono vendute solo in negozi specializzati per il campeggio o in ferramenta. Tra le marche più apprezzate per questo tipo di prodotto c’è la Primus.
  • fornelli a benzina: il combustibile usato è la classica benzina da automobile che è in grado di fornire una potenza di fuoco molto alta. Sono consigliabili solo per l’uso da parte di esperti o in luoghi molto freddi a causa della pericolosità del liquido infiammabile e della continua manutenzione necessaria per un buon funzionamento. Non sono molte le marche che hanno in catalogo questo tipo di fornelli da campeggio e una delle poche è la Coleman.
  • fornelli a combustibile solido: sono costituiti da un supporto da riempire con del carburante secco che poi genererà una fiamma. Sono meno pratici rispetto ai modelli citati in precedenza perché il carburante secco è molto più difficile da trovare e perché sono meno facili da spegnere. La marca leader per questo tipo di fornelli da campeggio è la Esbit.
  • fornelli multicombustibili: possono generare la fiamma con diversi combustibili, a seconda del modello, e sono ideali per chi viaggia in Paesi esteri e non sa bene dove trovare l’alcool o le bombolette da fornelli a gas. Rispetto agli altri modelli sono quelli che richiedono una maggiore manutenzione. La marca Optimus propone anche questi fornelli da campeggio particolari.
  • fornelli a legna: la maggior parte sono a forma di griglia e sono ideali per cucinare la carne. Per gli altri usi non sono molto comodi perché per generare un fuoco duraturo è necessaria una grande quantità di legna, più ingombrante e pesante da trasportare rispetto agli altri carburanti. La Coghlans offre fornelli da campeggio a legna di varie dimensioni e forme.


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?