Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Sgabelli pieghevoli (17 Articoli)

Più su sedie da campeggio
  1. Sedie pieghevoli
  2. Poltrone e divani gonfiabili

Marchio

Selezionato:

Colori

Selezionato:

Prezzo (€)

  • -
    Accetta

Recensioni clienti

Selezionato:
Classificare
Pagina 1 di
1
 
Classificare
Pagina 1 di
1

Lo sgabello pieghevole da campeggio

Sgabello pieghevole - Robens

Quando si è fuori casa, come in giardino, in campeggio, in spiaggia o nella natura, non è sempre comodo stare seduti a lungo per terra, soprattutto se non si hanno teli o asciugamani a proteggerci dallo sporco e dalla scomodità del terreno. Portarsi una sedia, anche se pieghevole, spesso non è pratico per problemi di spazio, peso o comfort e per questo esistono delle soluzioni ancora più leggere e facili da trasportare, come gli sgabelli pieghevoli. Si tratta di particolari tipi di sgabelli a tre o quattro piedi e con seduta in tessuto che possono supportare al meglio il peso di una persona quando vengono aperti ma che allo stesso tempo occupano pochissimo spazio quando vengono richiusi. Rispetto alle sedie non hanno uno schienale ma comunque risultano abbastanza confortevoli per grandi e piccoli, l’importante è mantenere sempre una postura adeguata e tenere la schiena dritta anche senza schienale.

Molte case produttrici di sedie, mobili o articoli da campeggio offrono vari modelli di sgabelli adatti per le attività all’aria aperta. Se si prevede di voler usare uno sgabello pieghevole per molti anni e per evitare rotture improvvise a causa della scarsa qualità dei materiali è sempre meglio scegliere marche rinomate e apprezzate come la Robens, la Campz o la Relags.

Come scegliere lo sgabello pieghevole

Anche se si tratta di un accessorio semplice e pratico, sul mercato le varie case produttrici propongono svariati modelli di sgabelli pieghevoli che possono essere utilizzati in vari ambienti, sia al chiuso che all’aperto. Per scegliere il tipo di sgabello pieghevole più adatto è consigliabile dare un’occhiata alle seguenti caratteristiche:

  • materiali di costruzione: questo è l’aspetto più importante perché è la qualità dei materiali di costruzione che determina la solidità di uno sgabello pieghevole. Per quanto riguarda i piedi, i materiali più usati sono l’acciaio o l’alluminio. L’acciaio è una lega di ferro e carbonio molto resistente, adatta anche a supportare pesi molto elevati. È ideale per chi vuole una struttura robusta ma nei modelli di sgabello da campeggio non viene usata più di tanto perché è pesante e quindi non facile da trasportare con la massima comodità. Però per i modelli da usare solo in giardino questo materiale è perfetto. Se invece si ha la necessità di spostare lo sgabello pieghevole con frequenza o se lo si trasporta a mano o in spalla durante i viaggi, è meglio optare per l’alluminio. L’alluminio è un metallo con una buona resistenza e pesa molto meno rispetto ad altri metalli di pari durezza. Infine esistono modelli con piedi in plastica, materiale molto più economico ma dalla resistenza non adeguata. Per quanto riguarda la seduta dello sgabello pieghevole, si possono trovare modelli in tessuti naturali o sintetici. I tessuti naturali, tra cui il cotone o la canapa, sono morbidi e anti irritazione per le pelli più sensibili ma purtroppo non offrono le giuste qualità di resistenza e durevolezza per un uso all’aria aperta. Inoltre si tratta di tessuti che si macchiano facilmente e non resistono bene agli strappi, quindi è consigliabile optare per questi modelli solo se veramente non si sopportano i tessuti sintetici. Per chi non ha problemi con i tessuti non naturali è meglio optare per uno sgabello pieghevole con seduta in nylon o poliestere, materiali solidi, robusti, resistenti all’acqua e molto più facili da lavare in maniera efficace.
  • resistenza: uno degli inconvenienti più spiacevoli di chi usa uno sgabello pieghevole è quello di rompere i piedi della struttura e ritrovarsi per terra. Non è un incidente così raro perché sul mercato vengono venduti sgabelli di bassa qualità e non in grado di sopportare le sollecitazioni. La portata massima degli sgabelli pieghevoli di solito è più bassa rispetto a quella delle sedie e a seconda del modello può variare dai 65 fino ai 100 kg. È quindi importante sceglierne un prototipo adatto al nostro peso per evitare spiacevoli sorprese. Un altro consiglio per evitare la rottura dello sgabello da campeggio è sedersi lentamente senza buttarsi sullo sgabello e non dondolarsi una volta seduti.
  • peso: in questo caso si tratta del peso dello sgabello, caratteristica molto importante per chi lo vuole usare in spiaggia o in campeggio. Se ci si reca nel luogo di vacanza in macchina il peso non è un fattore così significativo ma se si fa un viaggio on the road con zaini, se si usano mezzi di trasporto pubblici o se semplicemente non si possono portare bagagli troppo pesanti è meglio optare per modelli ultra leggeri e facili da riporre. Ormai sul mercato esistono sgabelli pieghevoli con peso compreso tra i 300 e 500 grammi, quindi molto facili da trasportare da chiunque.
  • facilità di lavaggio: poiché lo sgabello da campeggio verrà usato all’aperto è molto probabile che possa sporcarsi di terra, fango, erba o pioggia. Per una maggiore comodità è consigliabile sceglierne un modello con seduta rimovibile e lavabile in lavatrice.


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?