Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Gazebi

(14 Articoli)
Più su parasole e gazebi
  1. Tarp
  2. Sacchi da bivacco
  3. Zanzariere

  Marchio

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Colori

Selezionato:
  •  
  •  
  •  

  Prezzo (€)

  • -
    Accetta

  Recensioni clienti

Selezionato:
Classificare
Pagina 1 di
1
 
Classificare
Pagina 1 di
1

Gazebo

Gazebo Outwell

Quando si va in campeggio per periodi di media o lunga durata spesso la sola tenda non basta per poter riporre tutti gli oggetti e per poter avere uno spazio confortevole e pratico. Per ovviare a questo inconveniente si può optare per integrare la tenda con una veranda o aggiungere un gazebo. Il gazebo è una struttura coperta nella parte superiore ma aperta ai lati. Normalmente si tratta di costruzioni in fattura leggera senza muri portanti e con una pianta poligonale, quadrata o circolare. Il tetto del gazebo si appoggia su dei pilastri laterali e piò essere realizzato in vari materiali a seconda delle esigenze di chi lo usa e del luogo in cui viene montato. In alcuni modelli di gazebo le pareti possono essere chiuse con teloni in materiali sottili o trasparenti per riparare gli occupanti dalla pioggia o dal vento. Originariamente questa struttura nasce come gazebo da giardino, usato per proteggersi dal sole troppo caldo durante la bella stagione. Questi modelli di gazebo da giardino possono essere costruiti in materiali più robusti e fissi come il legno, il ferro battuto o la muratura mentre per il campeggio e per i viaggi si preferisce usare un gazebo pieghevole, più facile da trasportare e montare. I vari modelli di gazebo hanno prezzi differenti in base alla grandezza, ai materiali di costruzione e alle marche.

Come scegliere il gazebo

Quando si sceglie un gazebo è bene pensare ad alcuni fattori prima di procedere all’acquisto:

  • spazio disponibile: se il gazebo dovrà essere montato in un giardino o un orto e rimanere fisso si può optare anche per modelli grandi e in materiali pesanti come il legno o il ferro. Questo tipo di gazebo da giardino è adatto anche per luoghi ventosi perché sarà praticamente impossibile da ribaltare. Se invece si vuole usare la struttura in uno spazio più piccolo o se lo si vuole montare per un periodo limitato è preferibile scegliere modelli leggeri con parti in tela, più facili da montare e anche da spostare.
  • grandezza: sul mercato ci sono soluzioni che rispondono a bisogni specifici per quanto riguarda la grandezza del gazebo. È molto importante misurare bene lo spazio disponibile se si tratta di un giardino oppure nel caso non si possa controllare dettagliatamente la metratura bisogna avere almeno un’idea generale della superficie disponibile. Se si sceglie un modello troppo piccolo non ci sono molti problemi, se non eventualmente la minore comodità degli occupanti, ma se si sceglie un modello troppo grande si corre il rischio di rendere molto poco pratico l’uso del gazebo. Se infatti la pianta risulta troppo ampia, non solo la struttura sarà più precaria, ma potrebbe anche essere difficile entrare e uscire dal gazebo. Una buona regola è quella di lasciare almeno 50 cm di corridoio per ogni lato, per poter passare agevolmente senza intralciare le persone all’interno o sbattere contro ostacoli all’esterno.
  • materiali di costruzione: questa variabile è quella che più influenza il costo di un gazebo. Come già accennato la scelta dei materiali varia in base allo spazio disponibile e alle esigenze di trasporto della struttura. Se si opta per un gazebo da giardino fisso è meglio scegliere materiali resistenti agli agenti atmosferici perché non sarà conveniente smontarlo in caso di pioggia o vento. Per un gazebo fisso è importante pensare anche all’estetica e a come questo si abbinerà al giardino, alla facciata della casa e a eventuali mobili da esterno. Tra i materiali più usati c’è sicuramente la plastica, per motivi di convenienza e per la capacità di resistere ai danni dei raggi solari e della pioggia. La plastica è usata anche per i modelli di gazebo pieghevole perché leggera e resistente. I materiali più pesanti, come il legno e il ferro battuto, regalano un aspetto più elegante e gradevole alla struttura ma sono più costosi e necessitano di una buona manutenzione per non rovinarsi all’aperto.
  • modello: esistono due tipi principali di gazebo: fisso o pieghevole. Come già detto, il gazebo fisso è adatto per i giardini o i luoghi aperti di proprietà mentre il gazebo pieghevole risponde alle esigenze di tutte quelle persone che hanno bisogno di uno spazio delimitato e protetto dal sole o dalla pioggia. Il gazebo pieghevole è molto versatile e facile da smontare e per questo è ideale per essere usato in campeggio, in spiaggia, in giardini di ridotte dimensioni e anche in eventi specializzati come un fiere o mercatini. Le dimensioni possono variare dai 2 x 3 metri o 3 x 3 metri fino ad arrivare a gazebo più grandi di 5 x 5 metri. Tra le marche che offrono vari modelli di gazebo pieghevole troviamo la Coleman e la Outwell.
  • budget: l’ultimo aspetto da valutare prima dell’acquisto di un gazebo sono i prezzi di vendita. Per un gazebo pieghevole economico si può spendere anche una cifra contenuta, intorno ai 30-40 euro, mentre per modelli più grandi e solidi si arriva fino ai 500 euro.


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -18
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?
Scrivi recensione