Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Zaini sci (183 Articoli)

Marchio

Selezionato:

Colori

Selezionato:

Prezzo (€)

  • -
    Accetta

Recensioni clienti

Selezionato:
Classificare
Pagina 1 di
4
 
Classificare
Pagina 1 di
4

Lo zaino da sci

Zaino da sci

Scegliere uno zaino per gli sport di montagna non è sempre facile perché sul mercato sono presenti moltissimi modelli di ogni dimensione e forma pensati per vari esigenze e per varie attività. Per questo motivo, prima di effettuare un acquisto è necessario avere bene in mente quale sarà l’uso principale e in quale periodo dell’anno si andrà ad indossarlo con maggiore frequenza. Per esempio, uno zaino da trekking dovrà avere caratteristiche molto diverse rispetto a uno zaino da sci, soprattutto in quanto a peso e materiali di costruzione. Come regole generali, si può dire che uno zaino da sci o uno zaino da snowboard deve essere molto leggero, occupare poco spazio, non avere parti che fuoriescono per non intralciare i movimenti e infine deve risultare abbastanza facile e veloce da togliere. Dopo aver controllato che il modello prescelto risponda a queste caratteristiche si può iniziare a pensare di considerare altri fattori, che verranno elencati nel paragrafo seguente.  

Come scegliere lo zaino da sci

Per scegliere uno zaino da sci alpinismo comodo e pratico è necessario controllare i seguenti dettagli:

  • capienza: la capienza di uno zaino si misura in litri e per i modelli da montagna si può passare da un minimo di 20 litri fino a un massimo di 60 litri.  Per uno zaino da sci, così come per uno zaino da snowboard, una capienza di 25 o 30 litri può essere sufficiente per gite o escursioni di una giornata. Per escursioni più lunghe in cui si prevede di sostare in rifugi o alberghi è meglio optare per zaini da 40 o 45 litri. Non è consigliabile una capacità superiore ai 45 litri perché altrimenti lo zaino da sci sarebbe troppo pesante ed ingombrante per poter muoversi nei percorsi di montagna.
  • forma: come già accennato, per evitare che lo zaino si impigli a alberi o che sia di intralcio nel movimento con le racchette da sci, è consigliabile optare per un modello dalla forma affusolata. Il profilo dello zaino, infatti, non dovrebbe essere più grande di quello dello sciatore. Per gli amanti del freeride, esistono modelli di zaini molto tecnici con una forma che garantisce una perfetta aderenza alla parte alta del corpo dello sciatore, per evitare problemi in caso di salti o curve pericolose.
  • altezza: a differenza degli zaini da trekking o da viaggio, quelli da sci non sono molto alti perché le necessità di capienza sono ridotte e per evitare di rendere il movimento di sciata e di camminata più impacciato.
  • tasche: gli zaini sportivi sono dotati di molte pratiche tasche e i modelli di zaino da sci alpinismo non fanno certo eccezione. Le tasche servono per suddividere in modo efficace i vari effetti personali, con sezioni imbottite per gli oggetti più fragili come il telefono o gli apparecchi elettronici e sezioni esterne pensate per le scarpe di ricambio. Alcuni modelli da sci sono dotati di uno scomparto esterno progettato per contenere la pala e la sonda di emergenza. In questo modo, in caso di problemi, sarà facile aprire la cerniera e accedere agli attrezzi per l’autosoccorso.
  • cinghie: in uno zaino da sci le cinghie servono per fissare gli sci e trasportarli in maniera più comoda rispetto a quando si portano a mano. La maggior parte dei modelli permette di fissare gli sci di lato ma sul mercato si possono trovare anche delle tipologie che consentono di agganciarli in diagonale, posizione molto comoda se ci si ritrova a camminare in pendenza o su terreni molto ripidi.
  • schienale: la durezza dello schienale dello zaino da sci dovrà variare in base alla capienza, con dettagli di appoggio sulle anche per i modelli più pesanti. In ogni caso è consigliabile optare per modelli con schienale imbottito e regolabile perché questa è la parte dello zaino a maggior contatto con il corpo, quindi è importante che sia comoda e non provochi fastidio.
  • spallacci: per sopportare al meglio il peso dello zaino da sci e del suo contenuto gli spallacci dovrebbero essere imbottiti e facili da regolare.
  • fascia addominale: in uno zaino la fascia addominale serve per poter scaricare parte del peso dalle spalle e verso le anche, quindi è necessaria per i modelli più capienti e pesanti. Nel caso dei modelli da montagna questo dettaglio serve anche per ancorare meglio lo zaino al corpo e dare maggiore stabilità.
  • fodera: in genere uno zaino da sci dovrebbe essere realizzato in materiale resistente all’acqua. In caso contrario si può usare anche una fodera impermeabile richiudibile che si trova nella parte alta della sacca.
  • costo: trattandosi di modelli di zaino tecnici pensati per lo sport in alta montagna, gli zaini da sci possono costare leggermente di più rispetto a quelli da viaggio o da trekking ma comunque si tratta di un investimento di cui vale la pena.

Tra le aziende che si specializzano nella produzione di zaini da sci troviamo la Osprey, la Evoc e la Pieps.



Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?