Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Amache

(116 Articoli)

  Marchio

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Colori

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Prezzo (€)

  • -
    Accetta

  Recensioni clienti

Selezionato:
CLASSIFICARE
Pagina 1di
3
 
CLASSIFICARE
Pagina 1di
3

Le amache

Bicicletta CubeLa Siesta, Amazonas e Therm-A-Rest.

Come scegliere un’amaca

Per scegliere l’amaca perfetta per riposare al meglio è necessario considerare alcuni fattori:

  • tipologia: esistono due tipi di amache, quelle classiche da fissare su due punti di sostegno, come alberi o pali, e quelle autoportanti, ovvero con una struttura in legno o metallo che fa da supporto alla stuoia in tessuto. Le amache tradizionali sono perfette da usare in giardino e da lasciare sempre in una posizione fissa. Se non si hanno degli alberi o dei pali robusti a una giusta distanza o se si vuole spostare spesso la struttura è meglio optare per un’amaca autoportante, che è sì più costosa ma è anche più pratica.
  • collocazione: a seconda della destinazione d’uso le amache saranno realizzate in materiali differenti. Per le amache da esterno è meglio preferire tessuti resistenti e materiali di supporto antiruggine mentre per le amache da interno vanno bene anche stoffe più morbide e non idrorepellenti.
  • materiali: sul mercato si possono trovare amache con stuoia in tessuto pesante, adatte per i climi più freddi, oppure con stuoia in corda, più fresca e rigida, e quindi perfetta per l’estate. Se si vuole acquistare un’amaca da giardino bisogna prestare particolare attenzione ai materiali di costruzione: se si vive in un luogo dal clima umido, per esempio, la corrosione data dall’umidità potrebbe essere un problema e quindi l’ideale sarebbe scegliere un’amaca con raccordi in legno. Se invece l’amaca non sarà collocata sempre all’ombra è importante evitare amache in plastica o in altri materiali che potrebbero scolorirsi. Infine, se l’amaca verrà lasciata a lungo in giardino, sarebbe meglio optare per tessuti sintetici che non si bagnano e non si macchiano. La fibra sintetica più usata per le amache da giardino e da terrazzo è il poliestere perché dura nel tempo e sopporta bene le sollecitazioni meccaniche e atmosferiche. Per le amache da interni si può optare per tessuti naturali come il cotone che risulta più traspirante e comodo rispetto ai materiali sintetici. Il cotone non è altrettanto adatto agli ambienti esterni perché si scolorisce e si logora a causa della pioggia e del vento.
  • capacità: è molto importante verificare il peso e il numero massimo di persone che un’amaca è in grado di sopportare. Le amache classiche sono calibrate per un peso massimo di 100 kg ma esistono anche modelli rinforzati con peso massimo fino a 150 kg. Alcuni costruttori propongono delle speciali amache matrimoniali con una capacità di 200 kg. Se il peso dell’occupante è alto o se si siedono due persone contemporaneamente su un’amaca è fondamentale controllare che anche i supporti laterali, come gli alberi o i paletti, siano in grado di reggere un peso maggiore.
  • lunghezza: la lunghezza standard di un’amaca è 180 cm ma ci sono modelli per persone alte che arrivano fino a 210 cm.
  • colore: i colori più comuni per le amache sono le varie sfumature del bianco, come il crema, il beige e il bianco panna, perché non attirano il calore e sono facili da lavare anche in lavatrice ad alte temperature. Comunque sul mercato ormai ci sono amache in tutti colori e che possono essere abbinate perfettamente al resto dell’arredamento interno o esterno.

Come prendersi cura delle amache

Le amache sono realizzate in materiali resistenti e non si rovinano facilmente però è importante seguire alcuni consigli per conservarle al meglio e farle durare più a lungo:

  • evitare gli urti eccessivi che possono ridurre la resistenza dei raccordi
  • riporre l’amaca da giardino in un luogo coperto se non viene usata per un lungo periodo
  • asciugare la stuoia dopo la pioggia per evitare la formazione di muffe
  • non dondolare troppo velocemente per non rischiare di cadere e di danneggiare i raccordi


Hai bisogno di aiuto?
Hai domande?
Contatta i nostri esperti qui!
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?
Scrivi recensione