Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Sacchi a pelo e materassini

(1.142 Articoli)

  Marchio

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Prezzo (€)

  • -
    Accetta

  Recensioni clienti

Selezionato:
Sacchi a pelo e materassini – Riposare comodi
CLASSIFICARE
Pagina 1di
21
 
CLASSIFICARE
Pagina 1di
21

Il sacco a pelo

Sacco a pelo

Per chi ama dormire nella natura o per chi si ritrova a dormire al chiuso senza un letto, l’accessorio indispensabile per garantire un buon riposo è il sacco a pelo. Si tratta di una speciale fodera a forma di sacco realizzata in materiale imbottito e richiudibile con una chiusura lampo. Molti modelli sono dotati di cappuccio per andare a proteggere anche la testa. Il sacco a pelo nasce per essere usato in campeggio, all’interno di una tenda e nei bivacchi sulle montagne. Per una maggiore comodità spesso viene adoperato insieme a uno speciale materassino da campeggio e a un cuscino. È importante notare che lo scopo del sacco a pelo è quello di mantenere una buona temperatura evitando la dispersione di calore dall’interno verso l’esterno e non quello di generare calore. Per questo motivo, se la temperatura esterna è troppo bassa è necessario supplementare l’uso del sacco a pelo con fonti di calore come un falò o un fornelletto elettrico.

Tra le marche più importanti di sacchi a pelo troviamo la Therm-A-Rest, la Cocoon e la Sea to Summit.  

Come scegliere il sacco a pelo

La funzionalità del sacco a pelo cambia in base a vari fattori e per ogni esigenza è bene valutare quale possa fare al caso nostro. Per scegliere il modello più adatto è necessario prestare attenzione alle seguenti caratteristiche:

  • forma: sul mercato esistono sacchi a pelo di due forme: sacco a pelo a mummia e sacco a pelo a coperta. Il sacco a pelo a mummia è particolarmente indicato per le temperature più rigide perché riesce a coprire integralmente il corpo di chi lo indossa, lasciando scoperto solo il volto. Questa forma particolare ricorda quella delle mummie egizie e da qui viene questo nome così particolare. Poiché la superficie è ridotta e il sacco aderisce bene al corpo, questo modello sarà in grado di massimizzare il mantenimento del calore ed evitare la formazione di circoli d’aria tra l’interno e l’esterno. L’unico inconveniente di questo tipo di sacco a pelo invernale è la mobilità ridotta causata dall’avvolgenza: quando si dorme sarà difficile cambiare posizione o muoversi ma sarà necessario fare questo compromesso se si vuole mantenere il calore al massimo. L’altro modello presente sul mercato è il sacco a pelo a coperta o a lenzuolo, con una superficie più ampia. Questi sacchi a pelo possono essere singoli i matrimoniali e vanno bene per dormire quando le temperature non sono troppo rigide. Poiché la superficie è più grande non riparano in maniera ottimale dall’entrata di correnti d’aria ma lasciano più spazio di movimento a chi li usa. In più tendono ad essere più economici perché meno imbottiti. Un sacco a pelo a coperta è un ottimo sacco a pelo estivo da usare in campeggio, nelle case di vacanza in cui non ci sono abbastanza letti oppure negli ostelli.
  • imbottitura: la parte esterna del sacco a pelo è realizzata in materiale resistente e isolante mentre per quanto riguarda l’imbottitura si può scegliere tra due tipi: imbottitura in piuma e imbottitura sintetica. L’imbottitura in piuma viene realizzata con una parte del manto di oca o di anatra chiamata piumino. È un materiale leggero, comprimibile, duraturo e traspirante. I principali inconvenienti di questa imbottitura sono il costo elevato e la manutenzione: la piuma d’oca non va bagnata o potrebbe perdere fino all’80% del potere di isolamento dal freddo. L’imbottitura in sintetico può essere realizzata in vari tipi di tessuti artificiali. Questi sacchi a peli tendono ad essere molto isolanti ma sono più pesanti e meno comprimibili rispetto al piumino. Un vantaggio che li rende molto apprezzati è la facile manutenzione: possono anche essere lavati in lavatrice e se vengono bagnati si asciugano in fretta e non perdono la capacità isolante. Molte etichette dei sacchi a pelo riportano una dicitura che indica la mescola dei due materiali: per esempio un sacco a pelo con imbottitura piuma 80/20 sarà per l’80% in piumino e per il 20% in sintetico.
  • temperatura: la differenza principale tra un sacco a pelo invernale e un sacco a pelo estivo sta nella temperatura d’esercizio. La resistenza alla temperatura esterna viene misurata con uno standard europeo, il numero EN13537, che permette di comparare facilmente tutte le marche. La temperatura comfort è quella che garantisce un equilibrio termico, ovvero quando non si ha né caldo né freddo, da distesi; la temperatura limit è quella in cui l’utilizzatore raggiunge l’equilibrio termico solo da rannicchiato e la temperatura extreme è quella in cui il freddo è molto elevato e c’è addirittura il rischio di ipotermia. Per ogni temperatura è necessario scegliere il giusto sacco a pelo: sacco a pelo per temperature superiori allo 0° C, sacco a pelo invernale per temperature tra 0° C e -10° C e sacco a pelo per temperature inferiori ai -10° C.


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -18
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?
Scrivi recensione