Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.

Ciaspole 65 Articoli

Sesso
  • 53
  • 49
  • 15
Marchio
  • 5
  • 22
  • 26
  • 12
Colori
  • 15
  • 0
  • 0
  • 14
  • 7
  • 11
  • 0
  • 3
  • 6
  • 0
  • 4
  • 4
  • 19
  • 1
  • 3
  • 1
  • 0
  • 1
  • 0
Prezzo
Recensioni clienti
Classificare
 
Pagina 1 di
2

Come funzionano le ciaspole

Ciaspola Tubbs

Le ciaspole, o più tecnicamente racchette da neve, sono un accessorio da agganciare alle scarpe da neve e servono per poter camminare in modo più facile e comodo sulla neve fresca. Le ciaspole, infatti, permettono di aumentare la superficie di calpestamento per cui sarà più difficile affondare quando si realizza un’escursione o una semplice camminata negli ambienti invernali innevati. Inoltre la superficie più grande e più antiscivolo riduce la possibilità di slittare e cadere.

Le racchette da neve sono molto semplici da indossare perché si possono posizionare direttamente sotto le scarpe o gli scarponi da neve, con la punta della scarpa nel puntale e il tacco nel centro dell’accessorio. Dopo aver posizionato i piedi, le scarpe vanno assicurate alle ciaspole attraverso delle cinghie oppure nei modelli più nuovi, con degli attacchi automatici compatibili con scarponi da neve specifici e che non necessitano del fissaggio con cinghie. Le ciaspole si differenziano tra destra e sinistra e bisogna assicurarsi che la fibbia di chiusura si trovi verso l’esterno del piede.

Come scegliere le ciaspole da neve

Per poter scegliere le ciaspole da neve più adatte è necessario controllare questi fattori:

  • tipologia: i primi tipi di ciaspole, chiamate oggi fagioli, erano realizzate con un pezzo di legno incurvato e con dettagli di appoggio in corda. Oggi queste racchette da neve classiche sono realizzate con telaio in alluminio e dettagli in pelle sintetica o pelle rivestita di resina e possono essere usate per escursioni sulla neve fresca ma solo per percorsi molto facili e senza pendi, perché i materiali di costruzione non sono abbastanza resistenti e anti scivolo. Un particolare tipo di ciaspole classiche in alluminio sono le racchette da neve canadesi che sono riconoscibili dalla lunghezza, fino a quasi un metro, e dalla presenza di una coda. Questo modello è pensato per essere usato sulla neve molto profonda perché l’area di appoggio è molto grande ma comunque vanno bene solo su percorsi di facile attraversamento. L’ultima tipologia di ciaspole viene definita moderna, perché realizzata con materiali più tecnologici e con dettagli che le rendono adatte a molti tipi di percorsi. Il telaio può essere in plastica dura o in alluminio, materiali che resistono anche alle temperature più rigide, fino a meno 40 gradi centigradi. Le ciaspole moderne, a seconda della forma e dei dettagli, possono essere usate quindi su ghiacciai, su percorsi pianeggianti, ma anche su pendii e versanti ripidi. Per migliorare la tenuta delle ciaspole da neve sui percorsi alpini, queste sono dotate di dentini simili a quelli dei ramponi e di lame nella parte laterale. Le ciaspole moderne possono essere dotate di cinghie o di attacchi fissi per gli scarponi da neve. Tra le marche che offrono questa tipologia di racchette da neve ci sono la Tubbs, la TLS o la Inook. Naturalmente la tipologia e i materiali di costruzione influenzano in maniera significativa la qualità delle ciaspole e i loro prezzi.
  • attacchi: spesso chi si ritrova a camminare per molte ore può avvertire disagio o dolore all’altezza delle cinghie delle ciaspole. Per ovviare a questo problema si possono scegliere delle racchette da neve con attacchi fissi a cremagliera che si agganciano direttamente agli scarponi. I modelli più versatili sono dotati di attacchi regolabili sia sul davanti che sul retro, per poter regolare la posizione e il fissaggio. Se si opta per questa opzione è necessario controllare che l’attacco abbia un fissaggio solido per evitare problemi di tenuta e di distacco mentre si cammina.
  • presenza di ramponi: come già accennato, se si vuole affrontare un’escursione su percorsi alpini o su altri tipi di pendii è consigliabile optare per ciaspole dotate di ramponi, particolarmente utili per migliorare il grip anche su nevi dure. Le ciaspole per le traversate più difficili sono dotate sia di ramponi posteriori che di ramponi anteriori a due o tre punte, per poter progredire meglio in salita. Alcuni modelli hanno anche delle lame laterali per poter penetrare nella neve di traverso, ma queste tipologie di ciaspole hanno prezzi abbastanza elevati.
  • alzatacco: come nel caso degli sci da scialpinismo, le ciaspole possono essere dotate di alzatacco, ovvero un accessorio che permette di alzare il tacco delle racchette da neve senza flettere troppo in avanti la caviglia. Questo accorgimento è molto utile in caso di salite ripide e gli alzatacchi possono essere regolati in base al pendio del percorso. Gli alzatacchi possono essere azionati attraverso l’uso di un bastoncino da neve in modo da evitare di doversi girare e abbassarsi in situazioni scomode.
  • peso: l’ultimo dettaglio da considerare, ma non certo il meno importante, è il peso dell’utente. I vari modelli di ciaspole riportano un peso massimo per poter garantire il giusto galleggiamento sulla neve senza problemi di sprofondamento. È importante considerare non solo il peso corporeo ma anche quello dei pesanti vestiti e accessori invernali e di eventuali zaini da escursione.


Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -17
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?