Non riesci a visualizzare la finestra di sicurezza del browser di Paypal?

Clicca qui
per riaprire la finestra e concludere il tuo acquisto.

Ancora un po' di pazienza. Il tuo ordine è quasi concluso.


Maschere sci

(33 Articoli)

  Sesso

Selezionato:
  •  
  •  
  •  

  Marchio

Selezionato:
  •  
  •  
  •  

  Colori

Selezionato:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  Prezzo (€)

  • -
    Accetta
Classificare
Pagina 1 di
1
 
Classificare
Pagina 1 di
1

Le maschere da sci

Maschera da sci - Uvex

Quando si va sulla neve è molto importante proteggere gli occhi perché il riflesso bianco della neve e la grande forza dei raggi UV in alta montagna potrebbero danneggiare la vista. Per chi scia gli occhiali da sole non sono sufficienti poiché non schermano bene dai raggi che entrano dal basso e lateralmente e poiché possono risultare scomodi o addirittura pericolosi in caso di cadute. Per questo motivo, la soluzione ideale per gli sciatori è la maschera da sci che, oltre a proteggere dai danni del sole, è utile per schermare gli occhi dal vento, dal ghiaccio o da altri oggetti che si possono alzare da terra quando si scende a gran velocità. Le maschere da sci, inoltre, se abbinate ad un buon casco, costituiscono un’ulteriore barriera di protezione per la testa e per il viso in caso di cadute.

Come scegliere la maschera da sci

Per scegliere la maschera da sci più adatta alle nostre esigenze è necessario controllare le seguenti caratteristiche:

  • materiali: è importante che la struttura delle maschere da sci non sia troppo rigida per evitare che si deformi, come per esempio diventando troppo dura in caso di freddo intenso, e in modo che assorba al meglio gli urti per scongiurare una rottura in caso di impatto con le rocce o il terreno. Il materiale che più si presta alla realizzazione di maschere da sci resistenti ma non rigide è il TPU, il poliuretano termoplastico, e le maschere delle migliori marche sono realizzate tutte in TPU.
  • lenti: per scegliere le lenti più adatte è necessario controllare la forma, la struttura e la colorazione. Per quanto riguarda la forma possiamo scegliere tra lenti piatte o curve. Le lenti piatte sono quelle più usate perché economiche, antiriflesso e di facile montaggio però esse tendono ad appiattire le immagini e limitare la visuale sui lati. Le lenti curve o sferiche, al contrario, garantiscono una buona visuale sui lati e non modificano la prospettiva perché nella forma si ispirano proprio a quella dell’occhio umano. L’unico inconveniente di queste lenti è il costo più elevato. La struttura delle lenti da maschere da sci può essere singola o doppia. La lente singola viene inserita direttamente nella montatura dell’accessorio ed è molto comoda perché può essere pulita facilmente e piegata leggermente senza provocare rotture. La lente doppia è composta da due lenti della stessa grandezza separate da un sottile strato di gommapiuma che va a formare una camera d’aria tra i due lati. Questo accorgimento è particolarmente utile per chi scia quando è freddo ma l’umidità dell’aria è alta perché evita che la maschera si appanni a causa del calore del corpo dello sciatore. Per quanto riguarda la colorazione, le sfumature più diffuse sono il giallo, l’arancio, il verde, il marrone, il grigio e le lenti trasparenti. Le lenti gialle e arancioni sono ideali per sciare in condizioni di scarsa visibilità, come in caso di nebbia o quando nevica. Le lenti verdi, grigie e quelle marroni, al contrario, sono da preferirsi in giornate soleggiate perché creano una barriera contro i raggi solari. Infine le lenti trasparenti sono da usare solo per sciate notturne o in caso di giornate con pochissima luce. Una volta scelto il colore più adatto si possono aggiungere anche dei finish particolari: le lenti specchiate riflettono tutta la luce all’esterno, le lenti polarizzate garantiscono una migliore protezione dai raggi UV e le lenti fotocromatiche si schiariscono o scuriscono a seconda delle condizioni di luce.
  • misure: le maschere da sci devono adattarsi perfettamente al viso di chi le indossa sia per motivi di comodità che di sicurezza. Una maschera troppo grande, infatti, potrebbe scivolare o in caso di caduta provocare danni o ferite. Una troppo piccola, al contrario, renderebbe l’esperienza dello sciatore molto fastidiosa. Le maschere da sci hanno una cinghia regolabile per adattarle alla circonferenza della testa ma è importante anche sceglierne un modello con parte anteriore proporzionale al nostro viso. Per questo motivo esistono modelli di maschere da sci da uomo, da donna e da bambino.
  • compatibilità con il casco: indossare il casco quando si scia non è obbligatorio ma è altamente raccomandabile perché sulle piste si possono raggiungere velocità molto elevate. Ormai quasi tutti i modelli di maschere da sci sono compatibili con i caschi per la neve ma è sempre meglio controllare che la maschera non crei problemi di vestibilità se indossata in combinazione con la protezione per la testa.
  • compatibilità con gli occhiali da vista: chi ha problemi di vista può farsi creare delle lenti da maschera graduate tenendo in conto che questa soluzione è molto costosa. Un accorgimento più semplice è quello di indossare le lenti a contatto quando si scia, oppure per chi non può o non vuole farlo, scegliere una maschera che non sia troppo stretta e indossare gli occhiali sotto di essa.

Per dare un’occhiata a un ampio catalogo di maschere da sci di varie dimensioni, colori e funzionalità si possono controllare le offerte proposte dalla marca Uvex, Rossignol o Alpina.



Hai bisogno di aiuto?
Contatta i nostri esperti! Lun-Ven: 10 -18
02 6006 3056
Newsletter
Registrati ora e riceverai un buono sconto di 10 €.
Offerte esclusive e fantastici buoni sconto ti aspettano.4
Clienti soddisfatti
Sei soddisfatto del servizio?
Scrivi recensione